Aversa – La Candelora dei Templari

TemplarNews.com

Come ogni anno ad Aversa c’è la celebrazione della Candelora dei Templari in una delle nostre chiese antiche, con la presenza del Maestro Generale Gennaro Luigi Nappo, i luogotenenti dell’Ordine Laura Pedrizzi Commandeur della Commenda di Salerno, il Commandeur della Commenda Partenope Giovanni d’Urso , il Balivo del Lazio Vincenzo Gentile, oltre Commissario della Commenda di Aversa Emilia Mariano e il Priore delle Dame di San Giovanni Francesco Schiavone, sono poi intervenuti i cavalieri Luigi Cirillo, Veronica Iervolino e Giovanni Di Cecca.

Oltre al rinnovare le promesse fatte nel giorno dell’elevazione a Cavaliere, al nono anno dalla morte del nostro Cappellano Mons. Salvatore De Filippo (scomparso nel 2011) della donazione da parte della sorella di Don De Filippo dei suoi paramenti Templari all’Ordine, e come ha detto alla fine della celebrazione liturgica il Maestro Generale, della collocazione dei suoi paramenti all’interno della Commenda di Aversa.

Alla fine della celebrazione è stata eseguita un piccolo concerto del Maestro Giuseppe Gambi.

Il previsto corteo che va dalla chiesa alla Fontana, poi a Porta San Giovanni, quest’anno con molta tristezza non è stata possibile farla poiché la fontana oltre ad essere senz’acqua per la rottura di alcune tubature, è stata anche vandalizzata e si è ritenuto opportuno non fare il corteo, anche con sommo dispiacere di alcuni fedeli giunti dai comuni limitrofi e lontani come Napoli, proprio per assistere al corteo.

Aversa Fontana dei Templari vandalizzata

Photogallery – La Candelora dei Templari – 02-02-2020
Photo by Salvatore Di Cecca / MagnaPicture.com — Archivio TemplarNews.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Releated

Pescocostanzo (AQ) – Visita al Sacrario Militare

TemplarNews.com

TemplarNews.comAll’uscita dalla Basilica ci siamo spostati tutti al sacrario dove il Maestro Generale Gennaro Luigi Nappo ci ha condotti al Sacrario Militare di Pescostanzo, non lontano dalla Basilica di Santa Maria del Colle. In questo luogo di silenzio e di ricordo del sacrificio umano per la libertà dell’Italia, ha chiarito molti episodi storici a noi […]