Aversa – La candelora dei Templari – Photogallery

TemplarNews.com

Come nel rito di San Giovanni Battista, protettore dell’Ordine, anche il rito della Candelora rientra in quello che possiamo definire come il set Liturgico delle festività dell’Ordine.

Passati i 40 giorni dalla nascita del Cristo, come prescrive la legge ebraica, Egli doveva essere presentato al Tempio, ed in questa occasione è noto ch l’Ordine celebri i suoi fasti presentandosi innanzi a Dio come coloro che difendono la Chiesa ed il Papato, ma è anche l’occasione di rievocare e commemorare i gran maestri dell’Ordine del Tempio morti nei secoli passati, tra i quali, l’ultimo Gran Maestro Jaques de Molay, che come noto fu torturato ed arso vivo, assieme al compagno di prigionia Geoffrey de Charnay

Il rogo fu consumato a Parigi sull’isola della Senna detta dei giudei, nei pressi di Notre Dame, il 18 marzo dell’Anno Domini 1314.

L’aneddotica vuole che prima dell’esecuzione Jacques de Molay abbia invitato Filippo il Bello e papa Clemente V a comparire di fronte al tribunale di Dio.

La morte entro l’anno di entrambi i personaggi non fece altro che rafforzare l’idea comune che egli fosse caduto vittima di un’ingiustizia

Questa Celebrazione, ad opera di Don Gaetano Rosiello, è avvenuta nella città di Aversa, Città di fondazione Normanna nella chiesa di Santa Maria a Piazza, la più antica della città (fondata intorno all’anno 1030), essa sorge presso quello che all’epoca era il luogo di incontro e scambio di mercanzie da parte di gente di provenienza diversa come ebrei, arabi, bizantini e longobardi.

All’interno sono state collocate alcune delle immagini di rappresentazione dell’Obbedienza Templare.

La scelta di Aversa, oltre al suo antico legame con l’Ordine, è anche dovuta alla commemorazione di Don Salvatore De Filippo, Cappellano maggiore dell’Ordine del Tempio di Jerusalem 1804 e parroco della chiesa di Santa Maria a Piazza.

Nel 2015, l’Ordine, ha avuto la concessione dall’Amministrazione Comunale di Aversa di poter omaggiare la Fontana in piazza Tireste e Trento, vicino la Chiesa di Santa Maria a Piazza, alla memoria del loro Cappellano Maggiore, con i fregi ed i simboli dell’Ordine Templare.

La cerimonia si è conclusa con il corteo Templare che per la strada di Porta San Giovanni con il raduno innanzi la torre di San Giovanni.

Giovanni Di Cecca – MONITORE NAPOLETANO

Photogallery

Photo, Courtesy, by Giovanni Di Cecca / MagnaPicture.com — Archivio Storico dicecca.net – MONITORE NAPOLETANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Releated

Salerno – I Cavv. Roberto Nobile e Carlo Coppola sojno entrati a far parte della Congrega di Santiago de Compostela

TemplarNews.com

TemplarNews.comNel 2002 l’OSMTJ pose a 5km dalla Cattedrale di Santiago de Compostela una statuta raffigurante un cavaliere Templare a protezione del cammino, sul famoso Cammino di Santiago. I Cavalieri Roberto Nobile e Carlo Coppola della Commenda di Salerno hanno ricevuto l’attestato di affiliazione alla Congrega della Cattedrale di Santiago de Compostela